Small World of Warcraft di Blizzard

Durante il BlizzCon del 2019 Blizzard ha presentato la sua versione di Small World: Small World of Warcraft di Blizzard

Cos’è Small World?

A sua volta il gioco da tavolo scritto da Philippe Keyaerts e pubblicato dalla Days of Wonder nel 2009 trae tanto ispirazione da Vinci ( del 1999).

Le dinamiche e la base di gioco si presta perfettamente al mondo di World of Warcraft che già ti permetteva di interpretare diverse razze, solo che a differenza del MMORPG di Blizzard , in “Small World of Warcraft” il solo scopo del gioco è di avere più punti ottenibili con la colonizzazione delle terre.

Non mi dilungherò altro sul gioco e le sue regole ( di quello ne è pieno il web), piuttosto vi recensirò il prodotto che Blizzard ha realizzato.

Small World of Warcraft

La confezione di Blizzard Small World of Warcraft è massiccia e pesante e aprendola capiamo anche il perchè, tutti i componenti del gioco sono in cartoncino plastificato molto spesso e coloratissimo e la sensazione che si ha nel comporre il tutto è la stessa che si ha nel preparare una partita a Monopoli o ad un altro grannde classico.

Anche se giovane insomma, questo gioco sgomita per prendere posto tra i più grandi.

La plancia di gioco modulare aumenta la longevità del gioco e la sua versatilità, non ci sarà mai una partita uguale alla precedente anche per via delle mescolanze casuali tra razze e abilità.

Tutto il materiale composto da minuterie trova spazio in pratici dispenser in plastica che agevolano la preparazione iniziale e la gestione dei componenti durante le partite.

Nella confezione è anche presente un secondo (più breve) manuale di gioco che aggiungerà una modalità di gioco a squadre per trasformare il gioco da tavolo (2-5 giocatori) in un party game ripercorrendo le vicende che si susseguono in World of Warcraft Battle for Azeroth.